Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘locali’

In due anni e mezzo che vivo a Barcelona finalmente posso dire che ho trovato un tipico bar spagnolo dove veramente mi possa sentire “a casa” e soprattutto accolta non solo dal proprietario, ma anche dagli stessi clienti!

Dovete sapere che i “catalani” non sono famosissimi per le loro doti di “servizio” e “accoglienza”, soprattutto nei luoghi pubblici, come bar e ristoranti. Spesso infatti ci e’ capitato di essere trattati malissimo come clienti, non perche’ italiani, ma perche’ semplicemente non ci fanno caso, e’ purtroppo un’attitude presente in diversi luoghi in barcelona. In buona sostanza non hanno quel “customer service” che ci si aspetterebbe. Purtroppo questa e’ stata una delle prime cose che mi ha colpito e con le quali mi sono scontrata da subito, appena arrivata a Barcelona.

La Bodega d'en RafelIl bar in questione si chiama La Bodega d’en Rafel; ci sono andata con la mia amica Chiara un giorno infrasettimanale, dopo il lavoro. Per darvi un’idea, si tratta di uno di quei bar pieno di uomini che giocano a carte, dove non penseremmo mai di entrare! 🙂
Volevamo semplicemente bere una “caña” (birretta) e “picar” (mangiucchiare). Dopo aver tentato invano (per la terza volta) di entrare in un altro bar, sempre nel nostro “barrio” (quartiere), consigliato da tanta gente, ma sempre strapieno o chiuso, abbiamo ripiegato su La Bodega perche’ Chiara aveva notato che era sempre pieno di gente, a tutte le ore del giorno, al contrario dei bar limitrofi.

Effettivamente un motivo c’era. Appena siamo entrate, per un attimo ci siamo sentite gli occhi di tutti addosso…
Due nuove clienti varcavano la soglia, quindi meritavano un’accoglienza degna del posto!
Non essendoci molti tavoli disponibili, alcuni signori, evidentemente “di casa” anche loro, si sono alzati immediatamente per farci posto, e da quel momento in poi siamo state “approcciate” dal proprietario e dal cameriere, un signore di circa 75 anni, il quale ha iniziato a fare amicizia con noi.

C’erano “tapas caseras“, cioe’ fatte in casa, di tutti i tipi, tra cui carne, lumachine (cosa che non tutti i bar offrono), salsiccia di tutti i gusti, olive, formaggio curato, crocchette, polpette di baccala’ ..e tanto altro! insomma un ben di dio!!

Parlando con il proprietario, abbiamo saputo che non erano di Barcellona, nettantomeno catalani, e che anche altri italiani che vivono nello stesso barrio erano diventati loro clienti per caso, per la loro felicita! jeje 🙂

Quella sera il bar era pieno, come sempre, e questi due gentili signori chiacchieravano con TUTTI! Stupefacente….per la prima volta ci siamo sentite davvero considerate!
Abbiamo pensato di ritornarci una, due, tre, tantissime volte…anche perche’ abbiamo pagato un prezzo davvero irrisorio per quello che abbiamo consumato.

Siamo ritornate a distanza di 4 giorni e i signori de La Bodega d’en Rafel si ricordavano di noi!!!
Questa volta era con noi un ragazzo irlandese che non parla spagnolo…la cosa buffa e’ stata che, entrambi, proprietario e cameriere, pur sapendo che il ragazzo probabilmente non stesse intendendo nulla, continuavano a parlagli, facendolo sentire…come dire….a casa anche lui!

Che dire….sento che ritornero’ tante e tante altre volte ancora in questo bar..E’ un bar semplicissimo, ma quello che lo rende meraviglioso e’ proprio l’ambiente creato dai proprietari.
E’ bellissimo sentirsi “integrata” nella realta’ del barrio!

Riprendo una frase da un commento su La Bodega lasciato da un cliente: “Una bodega de barrio de las de toda la vida!” 🙂

Fonte foto: salir.com
Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: