Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2010

Oggi apprendo dai giornali (www.corriere.it) che l’Irlanda ha chiesto aiuto all’Unione Europea per risanare le sue finanze. E’ stato infatti varato un piano di aiuti di 80-90 miliardi di euro da erogare in 3 anni, un po’ meno dei 110 concessi alla Grecia,  che prevede azioni mirate a stabilizzare il sistema bancario irlandese, maggiore artefice della crisi e seguito ad un collasso immobiliare dello scorso anno.

Ormai e’ da qualche mese che si sente parlare dello stato di disavanzo in cui versa il Paese, i numeri oggi parlano di un deficit che ha raggiunto il 32% del Pil. Cosa dovra’ fare la Tigre Celtica per risanare il suo bilancio?

In questi giorni si e’ discusso di una possibile manovra correttiva, data dell’innalzamento del regime fiscale irlandese, che fino ad oggi e’ stato fiore all’occhiello e fulcro dello sviluppo economico del Paese degli ultimi anni. L’Irlanda infatti e’ uno dei pochi Paesi europei ad avere una tassazione sulle imprese tra le piu’ basse, pari al 12,5%, contro il 34% della Francia e il 30% di Spagna e Germania. Un aumento delle tasse sicuramente aiuterebbe a colmare parte del debito pubblico.
Dalle prime indiscrezioni si apprende che Dublino e’ riuscita a mantenere invariata l’aliquota di tassazione alle imprese. Ma allora, lo Stato Irlandese come pensera’ di risanare le sue finanze?

Se davvero si dovesse decidere di innalzare il vigente regime fiscale alle imprese, quali sarebbero le conseguenze sull’economia irlandese? Che farebbero le aziende che, beneficiando di una tassazione agevolata, negli ultimi anni hanno trasferito il proprio centro d’affari proprio in Irlanda?

Annunci

Read Full Post »

Dal 4 Novembre 2010 all’8 dicembre 2010, il CCCB di Barcellona (Centro di Cultura Contemporanea di Barcelona) ospita per la sesta volta consecutiva la mostra fotografica itinerante World Press Photo 2010. La mostra, che raccoglie le 170 foto vincitrici del concorso dedicato al fotoperiodismo dell’anno 2009, e’ considerata la piu’ importante del settore non solo per l’alta qualita’ delle foto, ma anche per il dibattito e la critica che segue dopo la visita della mostra.

Il suo obiettivo, infatti, oltre a quello di sucitare interesse per il fotoperiodismo,  e’ quello di informare la societa’ di alcune realta’ e problematiche sociali poco conosciute. E’ un invito alla riflessione sulla nostra societa’.

Ho visitato la mostra e devo dire che mi ha emozionata. Alcune foto sono la dimostrazione reale di un mondo a noi sconosciuto fatto di guerra, lapidazioni, esplosioni, un mondo che purtroppo troppo spesso viene nascosto ai nosti occhi.

Se siete interessati, vi consiglio di visitarla nelle prime ore di apertura, evitando cosi’ lunghe code che si creano in prossimita’ degli orari di chiusura della mostra.

Ecco qui uno spot riassuntivo della mostra:

Orari mostra:
Dal Martedi’ alla Domenica dalle 11 alle 20
Giovedi’: dalle 11 alle 22
Giorno di chiusura: lunedi’ non festivi

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: